MANGO & CANNABIS? UN ABBINAMENTO PERFETTO!

Mango e cannabis

Sapevate che il mango può aumentare gli effetti della cannabis?
Marijuana e mango sono una coppia perfetta. Pensate all’abbinamento di un cibo con un bicchiere di vino pregiato. La combinazione perfetta aiuta a purificare il palato e a sperimentare i sapori pieni del vino. Ecco la stessa cosa avviene qui, ma in più,il mango ha non solo massimizza gli effetti del CBD, ma li prolunga. Lo stesso vale per il THC, il cugino psicoattivo del CBD. Quindi sì, i fumatori di marijuana là fuori possono godere di uno sballo più intenso se consumano un mango prima di fumare. A parte il fatto che questo frutto amplifica gli effetti del CBD e del THC, è anche gustoso! Godersi un mango maturo 40 minuti prima del consumo di olio di canapa con estratto di CBD, può migliorarne i risultati. Quindi sì, mangiare un bel mango è un’ottima idea se siete interessati a migliorare la vostra esperienza con la cannabis.

Perché mango e marijuana sono una coppia così perfetta?

La connessione tra marijuana e mango coinvolge un composto organico (un terpene) nel mango chiamato mircene. Il mircene è anche il terpene più comune prodotto dalla cannabis. I terpeni di mircene sono la ragione per cui i manghi hanno quel meraviglioso e caratteristico profumo forte. La stessa ragione per cui la marijuana ha il suo caratteristico profumo pungente e aromatico che alcuni trovano meraviglioso e altri possono trovare invece troppo forte, dipende infatti dai diversi terpeni presenti nella pianta di cannabis.

Il fatto che gli stessi componenti del mango, in questo caso i terpeni di mircene, si trovino anche nella cannabis , aiuta il corpo a processare i cannabinoidi . Questo aumenta la potenza del THC o del CBD e permette effetti più rapidi e più lunghi. Alcuni ceppi di marijuana Indica contengono più dello 0,5% di mircene, che può causare sedazione.

Cosa ne pensa la scienza dell’interazione tra mango e cannabis

I terpeni di mircene nel mango si aggiungono ai terpeni di mircene che si trovano naturalmente nella cannabis. Dopo aver mangiato un mango, i terpeni del frutto entrano nel flusso sanguigno. Quando una persona consuma olio di CBD, questo interagisce con questi terpeni in modo tale da aumentare il livello degli effetti. Lo stesso vale anche se si fuma marijuana con THC.

Offerta di benvenuto

Ai nuovi clienti, offriamo un codice sconto del 12% sul primo ordine.
* Valido su tutti i prodotti Nordic Oil

Olio di CBD 15%
Icons/UI/fast-delivery Consegna rapida
Icons/UI/plant Creato dalla natura
Icons/UI/security Pagamento sicuro

Una spiegazione scientifica dettagliata non è ancora stata fornita, quindi per ora è impossibile discutere i dettagli dell’esatta interazione. Quello che possiamo dire, però, è che i terpeni dei cannabinoidi sembrano attaccarsi ai terpeni di mircene che sono già nel sangue, aumentando la loro durata e la loro influenza sul cervello. Anche se molto di tutto questo è ancora aneddotico, gli utenti testimoniano che dopo aver mangiato mango, ottengono un aumento degli effetti dalla loro cannabis.

Quando si consuma olio di CBD, può essere difficile capire se si ha assunto una dose sufficiente, scarsa , o eccessiva. Ciò è dovuto in gran parte alle complicate linee guida di dosaggio.

È anche importante considerare il fatto che quando si consuma cannabis per via orale, è difficile capire il tempo che il corpo impiega per elaborare il CBD. I composti naturali del mango aiutano il CBD ad attivarsi più velocemente attraverso la barriera emato-encefalica e quindi può potenzialmente raggiungere il cervello nella metà del tempo che normalmente impiegherebbe. Permette inoltre al corpo di elaborare il CBD in modo più veloce ed efficiente.

Come funziona

Anche se sono necessarie ulteriori ricerche per capire come e perché questo accade, molti utenti concordano sul fatto che questo delizioso frutto può migliorare gli effetti del CBD.

Steep Hill Labs, è una società di analisi della marijuana con sede a Berkeley, CA. Essi raccomandano di mangiare un mango fresco e maturo 45 minuti prima di consumare CBD o THC per sperimentare il massimo effetto.

È importante notare che l'”effetto mango” non sempre funziona per tutti. Il mango varia nel contenuto di mircene e, dipende davvero da quanto mircene contiene il mango. Potrebbe esser necessario provare diverse volte prima di trovar il mango giusto.

Ora andate al mercato, prendete il mango più maturo che riuscite a trovare e date al vostro olio CBD – una carica in più!

Connettiti su Facebook con altre persone che utilizzano il CBD
Vorresti conoscere l'esperienza di altri utenti di CBD? Hai domande sul CBD? C'è un gruppo CBD attivo su Facebook!

Pubblicato da David Reich

David è un esperto di CBD con molti anni di esperienza in tutto ciò che riguarda il CBD. Sostiene, consiglia e assiste i clienti su tutti gli aspetti della cannabis. Quando possibile, condivide le sue conoscenze con le comunità online e scrive articoli. David ha anche una vasta conoscenza del CBD per gli animali domestici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *